Purchase E-Certificate Now

COVID-19 UPDATE: FOOD TOURS PAUZED (April 30) A discount of 10% on our world-famous Food Tours when our normal schedule resumes

Torino-Milano. Da Augusta Taurinorum a Mediolanum il passo è breve!

on August 22, 2019

Torino-Milano. Da Augusta Taurinorum a Mediolanum il passo è breve.

Già, proprio così.

Ecco perchè io e Abram  non potevamo lasciarci sfuggire una bella, e buona, esplorazione in terra milanese, alla ricerca di quel qualcosa che avrebbe ispirato un eventuale itinerario gastronomico nella capitale meneghina.

Il post che segue vi racconta le prime impressioni sulla città… Avrà superato il nostro esame?

Vi rispondo subito di sì, niente suspance 😉

Ora, se siete liberi, venite con noi, che io e Abram vi portiamo a spasso per Milano!

 

La capitale meneghina, vicina alla nostra Torino, viene sovente etichettata come ‘Milano la fashion’, ‘Milano

da bere’, ‘Milano la ricca’…

Tutti epiteti che, in un certo senso, le si addicono ma non sono esaustivi.

Qualche mese fa, quando pensavamo in quale altra città far approdare ‘I Eat Food Tours’, io e Abram ci siamo

detti: ‘perchè non fare un salto dalla nostra vicina di casa Milano’?

Così abbiamo lavato via l’immagine distorta e stereotipata della ‘bella che non balla‘ e siamo partiti per

questa nuova avventura del gusto.

Risultato a fine giornata!?

Abbiamo amato Milano così tanto da decidere che sì, ci avremmo costruito un itinerario gastronomico.

E l’abbiamo amata sin dall’uscita dalla metropolitana!

Quell’affaccio sul Duomo è stato per noi di un impatto artistico ed emozionale dirompente.

Apocalyptic

Quella giornata di maggio- iniziata con nubi e grigiore- ha reso la piazza e la cattedrale apocalitticamente

poetici {btw, per me lì Mediolanum aveva già parzialmente vinto…}.

Poi l’ingresso in Galleria Vittorio Emanuele II (https://en.wikipedia.org/wiki/Galleria_Vittorio_Emanuele_II)

l’incontro con Marchesi 1824♡ (https://www.pasticceriamarchesi.com/en.html)

Cakes to die for! Crazy me 🙂

e la libreria Bocca dal 1775  (http://www.libreriabocca.com/)

{Cioè, vogliamo parlare della perfezione di questa triade?}

Vi dico solo che dopo l’assaggio di croissant e cappuccino nella suddetta pasticceria, ed esserci riempiti gli

occhi di ogni bellissima dolcezza, abbiamo quasi raggiunto il Nirvana 🕉

 

E perfino fatto uscire il sole! {Guardate qui come brilla il Castello Sforzesco!☀️💙}

Pensare che quello era solo l’inizio!

Il resto è stato un denso crescendo, che ci ha consegnato una Milano davvero sorprendente.

Da come ne parlo vi starete forse chiedendo se quella fosse la nostra prima volta in città…

Bè, per me no. C’ero già stata in passato.

Tuttavia, con molta onestà, non è che ne avessi particolari ricordi; probabilmente anche perchè  entrambi i casi furono mordi e fuggi, più per visitare amici che per esplorare la città.

Per Abram invece sì, lo scorso maggio è stata la prima volta.

Seppure avesse abbondantemente visitato la nostra penisola prima di trasferirsi a Torino, non era mai stato a Milano, nè in terra lombarda.

Penso di poter dire che si sia trattato della prima volta per entrambi, dunque.

Indiscutibilmente vero il fatto che le impressioni su un luogo, o più in generale un’esperienza, dipendono dal mood con il quale ci approcciamo ad essi, da chi ci accompagna, da tutta una serie di fattori interni – e spesso anche esterni (vedi il meteo) che possono influenzare il giudizio in una direzione piuttosto che in un’altra.

Al di là di tutto questo, credo davvero che il pregiudizio su una Milano tutta glamour, aperitivi in terrazza e lustrini vada estirpato.

Se la si visita con quello spirito, o se si vuole solo cercare di confermare  l’idea patinata della Milano cool & fashion, si perde tutto il buono che la città è in grado di offrire. E ce n’è in abbondanza, ve lo assicuro.

Parliamo di atmosfera.

Se dovessi sintetizzare al massimo quella che si respira a Milano direi multiforme.

Mi spiego meglio. La bellezza di questa città sta proprio nel possedere l’abito giusto per ogni occasione, tanto per restare in tema fashion.

Se si vuole respirare un pò di sana quiete, ma al contempo essere al centro della movida di classe, fra arte, cultura, atelier e localini deliziosi, segreti e un pò bohemien, allora la zona Brera risponde perfettamente alle vostre esigenze.

A tutto Navigli se invece l’obiettivo è quello di godere del fashion lifestyle milanese.

Voglia di respirare il futurismo? Ci pensa il quartiere Isola, con una skyline da perdere il fiato e i suoi giardini verticali. Un elogio al nuovo in piena regola!

Siete amanti dei grandi classici? Non temete, avrete di che saziarvi. Venite affamati!

La zona del Duomo vi soddisferà con il suo fascino senza tempo e per questo mai fuori moda.

Eleganza, gusto, tradizione e innovazione si dividono una scena piuttosto variegata, che non smette di incuriosire proprio per quel suo carattere adorabilmente versatile.

Ma passiamo ora a quella gastronomica, di scena

Come forse potrete intuire, anche lei segue il ritmo della città.

Dunque abbiamo ristoranti che sposano la tradizione, interessanti new entries

Al giorno d’oggi, essere camaleontici consente di avere la chiave per aprire tutte le porte, a seconda delle richieste dettate da un mercato sempre più esigente, specie in fatto di turismo gastronomico, che è quello che riguarda noi di I Eat Food Tours più da vicino.

Insomma, in tal senso la nostra Milano camaleontica – o istrionica, se vi piace di più – ci ha decisamente convinto. Per questo, dopo l’aristocratica Torino e la verace Napoli vi presenteremo  a breve e con vero con piacere Milano la versatile!

E badate bene che siamo solo all’inizio di questo entusiasmante viaggio italiano… ne vedrete e gusterete delle belle e buonissime qua e là a spasso per lo stivale!

Abbiate la pazienza di aspettare giusto un pochino.
Poi le nostre  BOOMBASTICHE guide vi delizieranno con un itinerario gastronomico da non perdere nel cuore della capitale meneghina.

Firmato I Eat Food Tours, naturalmente.

 

Che il Buono sia con Noi, Sempre.

May the Go(od) Food be with us, always.

Cecilia.

 

JOIN OUR MAILING LIST

Una newsletter mensile per ispirarti con i nostri racconti e le squisite ricette firmate da Chef Abram. Non perderti, inoltre, gli special deals che abbiamo pensato per te!

Sign Up